WP 117 | 21 La struttura del capitale delle imprese cooperative: uno studio comparativo internazionale

Data di pubblicazione: 6 Aprile 2021
Aree di ricerca: Measurement and Impact
Categorie pubblicazione: Working paper
Argomenti: Misurazione e statistiche
Tags: empirical analysis, international analysis, capital structure, comparative study, cooperatives and finance

L’aneddotica descrive come le cooperative stiano affrontando una crisi finanziaria, in particolare dopo il crollo economico del 2008. Le cooperative sono considerate più a rischio e meno redditizie di altre imprese a causa dei vincoli sulla ridistribuzione dei profitti e della scelta di impiegare i lavoratori più vulnerabili. Inoltre, nella maggior parte dei Paesi, non esistono politiche o quadri normativi specifici. Pertanto, l’accesso ai fondi pubblici è ostacolato. La dimensione imprenditoriale, sociale e di governance influisce (soprattutto negativamente) sull’accesso ai finanziamenti esterni. Il ruolo dei finanziamenti esterni diventa fondamentale per il successo iniziale e l’ulteriore sviluppo della cooperativa. Tuttavia, queste imprese possono contare su fonti interne, tra cui il capitale proveniente dalla base sociale e dal management. A differenza di altre imprese, il ricorso a fonti interne non è legato alla redistribuzione dei profitti ai proprietari. L’equilibrio tra fonti interne ed esterne è un punto focale di discussione. Il presente documento si propone di analizzare la composizione del capitale delle cooperative. In particolare, si concentra sulla quota di finanziamenti interni ed esterni e cerca di capire le somiglianze e le differenze tra le varie tipologie di cooperative stabilite in diversi Paesi e operanti in diversi settori.

x